Liguria

Bonassola

Bonassola è un delizioso borgo di mare racchiuso tra la Punta del Carlino e il Promontorio della Madonnina della Punta. Un piccolo incanto tra terra e mare pieno di pace, il luogo perfetto per disintossicarsi dallo stress della vita quotidiana.

Da qui poi partono diversi sentieri per chi ama il trekking o anche le semplici camminate. 

Arrivare è molto semplice sia con autobus che treno: io preferisco muovermi con mezzi pubblici, partendo da Genova Brignole scendo alla stazione di Bonassola oppure a quella di Levanto e poi percorro la ciclo-pedonale che costeggia il mare. 

Se invece prendete l’auto imboccate la A12, uscite al casello  di Deiva Marina e seguite  le indicazioni per Bonassola.
Se invece provenite da La Spezia dovete uscire al casello di “Carrodano – Levanto”, proseguire poi per Levanto e infine Bonassola.

Qui trovate info su dove parcheggiare

Il paesaggio è quello tipico ligure: verdi colline coltivate, generalmente, a vigneti e ulivi alle spalle e davanti una distesa infinita di mare cristallino.  Impossibile non innamorarsene! In alcuni punti è di una limpidezza e trasparenza spettacolari! 

Bonassola

Così come a Levanto anche a Bonassola regina è la bicicletta, non a caso i due comuni sono collegati dalla Pista Ciclo-Pedonale, come vi dicevo poco prima. 


Ma Bonassola è anche ricca di storia: iniziamo dal castello che domina dall’alto tutto il paese; venne costruito nella seconda metà del XVI secolo per difendere la popolazione dagli attacchi dei pirati. Nel 1800 invece fu invece sede del cimitero. Il castello è caratterizzato da forma quadrata, due torri circolari e un grande orologio. 

Castello di Bonassola

Accanto alla spiaggia invece possiamo vedere l’ex Oratorio di Sant’Erasmo: edificato  all’inizio del 1500, un tempo era sede di una confraternita mentre oggi è utilizzato per  mostre e convegni.
Subito dietro la struttura parte la strada per raggiungere la Madonnina della Punta e il sentiero per il Salto della Lepre.

ex oratorio sant'erasmo-bonassola

Nel centro del paese invece c’è la Parrocchiale di Santa Caterina: costruita con ogni probabilità nei primi del 1500 e consacrata nel 1668 dal Vescovo di Luni e Sarzana Giovanni Battista Spinola.

Durante il XVIII secolo furono aggiunti  l’altare maggiore, il pulpito, le acquasantiere e l’altare della Madonna del Rosario. 

Parrocchia Santa Caterina-Bonassola

All’interno ci sono molti arredi sacri soprattutto della fine del 1700 acquistati dai marinai del luogo grazie a una parte dei loro guadagni. Marmi, stucchi e persino un gruppo scultoreo sopra l’altare attribuito alla bottega del Maragliano

Bonassola
Piazza Brigata Garibaldina Cento Croci

bonassolaQui siamo in piazza Brigata Garibaldina Cento Croci. L’edificio che vedete sullo sfondo è Palazzo Paganetto che un tempo apparteneva agli omonimi armatori. Nella fascia centrale arancio sono dipinte delle figure grottesche, mentre nella foto più sotto potete vedere la lapide marmorea con un sonetto attribuito a Metastasio.

 

Palazzo Vinzoni cosbonassolatruito alla fine del XVI secolo: sopra la porta una scultura della Madonna Incoronata che legge un libro e a lato una targa dedicata a Matteo Vinzoni importante cartografo della Repubblica Genovese che abitò proprio qui. Nell’edificio comunale poi (Via Iside Beverino) c’è la Galleria d’Arte Moderna Antonio Discovolo (che devo ammettere non ho ancora visto)


Se amate gli sport all’aria aperta a Bonassola potete fare ad esempio surf, ho visto sempre tanti ragazzi “volare sulle onde” così come a Levanto. 

Nella Frazione di Montaretto poi una volta all’anno c’è Critical Wine, una manifestazione che ha lo scopo di far scoprire piccole aziende vitivinicole. 

Anche mangiare non è un problema! Io generalmente compro la focaccia da Focacceria Antica Liguria

CAUSA EMERGENZA COVID 19 VI CONSIGLIO DI CHIEDERE INFO AGGIORNATE DIRETTAMENTE A: 

COMUNE DI BONASSOLA 

La ciclopedonale Maremonti

Nuova Pro Loco Bonassola

Sicuramente sapranno darvi sempre informazioni aggiornate anche riguardo eventi o manifestazioni

Amo tantissimo Bonassola e almeno una volta all’anno devo tornare qui e a Levanto, però la mia intenzione è anche quella di visitare le frazioni vicine come ad esempio Montaretto.

Author

Ciao sono Emanuela, vivo a Genova e sono innamorata alla follia della mia Liguria. Oltre a fotografare mi piace cucinare, passeggiare in mezzo alla natura e stalkerare gatti :)

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It