Facciamo quattro passi nel borgo di Rapallo? Ci sono stata la prima volta a Giugno perché volevo salire sulla funivia che porta al Santuario di Montallegro. Purtroppo non sono riuscita a vedere tutto perché non avevo molto tempo, ma sono riuscita a fotografare i principali punti di interesse. In questo post quindi ho pensato di raccoglierli più o meno tutti con una breve descrizione e poi nei prossimi articoli farò diversi approfondimenti ed aggiunte.

SANTUARIO MONTALLEGRO

Se avete una giornata intera a disposizione vi consiglio di partire visitando il Santuario di Montallegro prendendo la funivia. Un luogo meraviglioso, immerso nel verde e dal quale si gode un panorama a dir poco stupendo.  Il santuario poi mi ha colpito particolarmente non immaginavo che potesse essere così bello!

interno-monastero-montallegro-rapallo

ORATORIO DEI NERI E TORRE CIVICA

oratorio-dei-neri-Rapallo

Situato proprio dietro il comune probabilmente fu costruito prima dell’anno Mille. Nel 1459 fu aggiunta la torre come simbolo di pace e unione tra le famiglie più influenti del borgo.

CHIESA DI SAN FRANCESCO

chiesa-san-francesco-rapallo

Edificata nelle vicinanze del castello intorno al 1519.  Il convento adiacente invece ora è edificio scolastico

CONVENTO MONASTICO DELLE CLARISSE

monastero-clarisse

Costruito nel 1630 fu sconsacrato e usato prima come caserma e poi come deposito di barche e magazzino.  Ora ospita il Museo Gaffoglio.

CHIESA DI PROTASIO E GERVASIO

chiesa-protasio-e-gervasio

Situata nel centro del paese fu edificata in stile gotico-romanico, tuttavia successivi lavori le fecero assumere uno stile settecentesco. La cupola invece fu terminata nel 1920

IL CASTELLO

castello-rapallo

Il castello forse edificio più fotografato e conosciuto. Fu edificato nel 1550 a difesa della città dopo che il corsaro Dragut mise a ferro e fuoco il borgo.

ORATORIO DEI BIANCHI

oratorio-dei-bianchi-Rapallo

Questo oratorio costudisce al suo interno opere di pregio come una statua lignea che rappresenta la Madonna col Bambino e una cassa con la raffigurazione del martirio di San Sebastiano realizzata dallo scultore genovese Anton Maria Maragliano.

IL CHIOSCO DELLA MUSICA

chiosco-della-musica-rapallo

Questa costruzione in stile liberty fu inaugurata nel 1929 fu fatta edificare per volontà di alcuni rapallesi che erano emigrati in Cile, con intenzione di donare alla città un luogo dove potessero eseguire i loro concerti.

Finisce qui la prima parte dedicata a Rapallo, mancano ancora le ville, il lungomare, il centro storico e tanto ancora.

A presto!

 

 

Author

Ciao sono Emanuela, vivo a Genova e sono innamorata alla follia della mia Liguria. Oltre a fotografare mi piace cucinare, passeggiare in mezzo alla natura e stalkerare gatti :)

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It