Home Genova Villa Serra di Comago a Sant’Olcese

Villa Serra di Comago a Sant’Olcese

by EMANUELA
702 views


Villa Serra di Comago, luogo a me molto caro che si trova nel comune di Sant’Olcese in provincia di Genova,  comune tra l’altro dove sono nata e cresciuta. 

Villa Serra di Comago

Un luogo da sogno che sin da bambina guardavo con gli occhi a cuoricino.
Certo ai tempi non era ancora stata restaurata ma la mia fantasia me la faceva immaginare come una gigante casa delle bambole.

In quel periodo era agibile solo il parco ma già si vedeva l’enorme potenziale che possedeva.
Purtroppo non sono riuscita a trovare vecchie immagini ma avete presente quelle case abbandonate con i tetti mancanti, l’erba che penzola dalle scale e così via? Ecco anni fa era questo che vi sareste trovati davanti.

villa serra di comago

Ma facciamo un salto indietro nel tempo in questa zona durante il 1700 esistevano numerose ville che verso metà del secolo passarono di proprietà alla famiglia Pinelli e poi nel 1825 ai Serra. Nel 1851 Orso Serra si reca all’Expo di Londra e resta affascinato dall’architettura anglosassone e dal modo di realizzare i giardini molto diversi da quelli all’italiana.

Così insieme al marchese e pittore Carlo Cusani e seguendo le linee guida de “An Encyclopædia of Cottage, Farm, and Villa Architecture and Furniture” (uno dei più importanti manuali inglesi di architettura e paesaggio della seconda metà dell’800)  Orso Serra rivisitò in chiave neogotica la settecentesca villa Pinelli, alla quale fu aggiunto il cottage in stile tudor e la torre merlata medievale molto simile a quella progettata da Michele Canzio nel parco Durazzo Pallavicini di Pegli.

I lavori durarono ben 10 anni! Gli interni erano bellissimi e ricchissimi: colonne in ghisa, rivestimenti in rovere ai muri e affreschi. Nel 1882 Orso Serra muore e la proprietà passa di generazione in generazione a Caterina che morendo senza avere eredi diretti, lasciò tutto il suo patrimonio a all’opera pia lascito Mantero Sciallero Piccardo.

Villa Serra di Comago durante la guerra fu occupata dai nazisti che ne fecero scempio, mentre nel 1970 il laghetto venne distrutto dall’alluvione.
La struttura fu abbandonata a se stessa e vandalizzata più volte sino a quando divenne proprietà pubblica e gestita dal consorzio Villa Serra.
Nel 2008 entra nel circuito nazionale dei grandi giardini italiani e nel 1992 dopo anni di ristrutturazione fu riaperta al pubblico.

Il giardino è l’unico esempio di giardino all’inglese in Liguria e al suo interno ospita: sempreverdi, conifere, sequoie e oltre 2000 piante di ortensie (260 varietà cultivar e storiche). Il periodo più bello per vedere la fioritura va da maggio a ottobre.

Ci sono poi 3 laghi, le cui acque sono alimentate dal rio Comago e giungono al parco attraverso il vecchio acquedotto settecentesco.
Come potete vedere dal video poi ci sono anche numerosi animali: cigni, oche, anatre mandarine e casarche.

La villa e il parco sono anche a disposizione per riti civili, servizi fotografici, rinfreschi, convegni. Esiste anche una locanda “Locanda del Cigno Nero” .

 

Nel mio canale YOUTUBE se volete c’è il video che ho fatto qualche giorno fa 

Per tutte info aggiornate e su come arrivare vi rimando al sito istituzionale

Parco Storico Villa Serra

 

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare